Visitare il Vietnam in moto: tutto quello che devi sapere

Cerchi un modo non convenzionale di vedere il Vietnam? Viaggiare in moto non ti spaventa e hai disponibilità di tempo ed esperienza di viaggi in Asia? Visitare il Vietnam in moto potrebbe essere la realizzazione di un sogno.

Almeno lo è stato per me.

Mi chiamo Matteo, ho vissuto in Thailandia per più di 4 anni e sono stato molte volte sono stato in viaggio in Vietnam. Ci sono stato per fare i Visa Run (rinnovo del visto che richiede di lasciare il paese, in questo caso la Thailandia), ci sono stato per suonare a diversi festival (tra le altre cose, sono anche un dj di musica elettronica) e ci sono stato per percorrere in moto le caotiche strade in riva al mare o aggrappate alle montagne.

Di quest’ultima esperienza rivivo quasi quotidianamente le sensazioni, con un misto di malinconia e nostalgia, in quanto le situazioni in cui ci si trova sono incredibili.

Ma andiamo con ordine.

Vietnam in modo: ecco tutto quello che devi sapere

Da dove si parte?

Solitamente si parte da Hanoi o Saigon. Il motivo? Queste 2 grandi città offrono la possibilità di comprare o affittare una moto da officine specializzate. Alcune più di altre.

Bisogna fare molta attenzione quando si compra una moto che dovrà accompagnarvi per più di 2000 km. Più l’officina è affidabile, più sale il prezzo. C’è chi la moto la compra e la rivende alla fine del viaggio e c’è chi l’affitta per evitare problemi: in quest’ultimo caso, il rivenditore ha di solito un’altra officina nell’altra città che riprenderà in consegna la moto dopo il vostro viaggio.

Io sono partito da Hanoi e arrivato fino a Saigon.

Quanti Km si devono percorrere?

La stesura dell’itinerario dipende fortemente da scelte personali. Io, ad esempio, ho scelto di allungare il viaggio per poter vedere moltissimi posti che mi allontanavano dalla rotta più veloce. Sono passato per Cat Ba, per la baia di Ha long, per la città delle lanterne di Hoi An, per Da Lat e così via

Ho percorso quasi 2800 km in 15 giorni: inutile dire che sono stato sempre in moto, ma il tempo a disposizione non era molto e soprattutto non volevo rinunciare a visitare questi luoghi incredibili.

Consiglierei, in ogni caso, di allontanarsi dalle strade principali, per via del traffico infernale, dell’inquinamento, della polvere e della monotonia dei paesaggi. Calcolare un percorso alternativo non è sempre facile, ma ne vale la pena.

Vietnam
Photo Credit: Matteo

Quali sono le tappe irrinunciabili?

Devo dire che è davvero difficile fare una classifica dei posti visitati, ma ci proverò lo stesso.

Hanoi e il quartiere vecchio sono l’attuale roccaforte di una parte di cultura vietnamita, nonostante i molti turisti, e secondo me va vissuta. Tra mercati, locali e ristorantini per la strada ce n’è davvero per tutti i gusti.

Cat Ba e la baia di Ha Noi meritano anch’esse, se nella stagione giusta (non vorrete beccarvi i monsoni, da maggio a ottobre più o meno).

La parte Nord, intorno a Sa Pa per intenderci, è fantastica, ma rimane un po’ fuori mano se non avete tanto tempo.

Vietnam in moto
Photo Credit: Matteo

La costa più a Sud, intorno a Hoi An e Da Nang, non mi ha invece entusiasmato, se non per la vita notturna. Le spiagge sono quelle lunghissime con le palme e i grattacieli dietro (quindi se vi piace quel tipo di mare, una sosta ci può anche stare).

Mi è piaciuta molto Da Lat invece, piccola cittadina di montagna, raggiungibile percorrendo una delle strade più belle che abbia mai visto, con panorami mozzafiato, ma anche rovesci improvvisi, quindi attrezzatevi debitamente.

Saigon è una metropoli vera e propria, molto simile a Bangkok, dove ho vissuto per molti anni: mi sono quindi trovato subito a casa, ma per chi non è abituato alle grandi città in Asia potrebbe essere un’incognita

Cosa bisogna portare?

Ci sono diverse cose che ti consiglierei di portare per un viaggio del genere, le elenco di seguito:

  • Una buona giacca: qualunque sia la stagione in cui affronterai questo viaggio, avrai comunque la possibilità di avere sbalzi termici significanti. Inoltre, passare continuamente dalla costa alla montagna per vedere posti diversi ti porterà a passaggi di temperatura importanti. Andando in moto avrai anche bisogno di ripararti dall’aria;
  • Uno smartphone con navigatore GPS (Google Maps va benissimo) e una SIM card vietnamita con internet (acquistabile in aeroporto appena arrivati a 9 dollari circa). E’ infatti facilissimo perdersi e difficilissimo trovare mappe dei luoghi, soprattutto in lingua inglese. Google Maps per me ha funzionato benissimo ed è stato molto preciso nell’indicare strade e deviazioni. Internet in Vietnam va bene ed è velocissimo, al contrario di quanto mi aspettavo (io ho usato viettel come operatore);
  • Un battery pack: se la vostra moto non dispone di un caricatore (la cosa migliore sarebbe avere un caricatore USB attaccato alla batteria della moto che genera corrente mentre vai) è bene premunirsi per non rimanere senza navigatore per la strada. Lo smartphone vi sarà anche utile per traduzioni al volo quando ti fermerai in ristorantini e piccoli alimentari per strada che, non essendo frequentati da turisti, non parlano una parola di inglese;
  • Torcia, sacco a pelo, impermeabile. Ti serviranno per una miriade di ragioni, a cominciare da imprevisti, situazioni surreali, piogge a sorpresa e così via.
Vietnam in moto
Photo Credit: Matteo

Quanto tempo è necessario per attraversare il Vietnam?

Ti consiglierei di prenderti un mesetto per la traversata. Ti darà la possibilità di goderti al meglio i paesaggi, la gente, i viaggiatori che incontrerai e di immergerti nella cultura vietnamita.

Io l’ho fatto in 15 giorni, ma non senza pentirmi e desiderare di avere molti più giorni a disposizione. Inoltre, le strade sono pericolose, il traffico è selvaggio ed è meglio non correre troppo. 100 km al giorno sono abbastanza.

Che dire di più, ti auguro buon viaggio e di apprezzare al massimo questa cultura così diversa, ma nello stesso tempo accogliente e interessante. Goditi i km, le albe, i tramonti, le strade e gli imprevisti che ti accompagneranno.

Vietnam in moto
Photo Credit: Matteo

Sei mai stato in Vietnam? Ti è piaciuto?


Guest post di Matteo

barra_aereo_w8my07

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

4 Replies to “Visitare il Vietnam in moto: tutto quello che devi sapere”

  1. Ciao! Ti ringrazio per aver postato questo articolo, perchè io ho un marito motociclista, e siamo sempre alla ricerca di nuovi spunti per organizzare un viaggio in moto! Magari non è ancora ora id spingersi così lontano… ma almeno coi pensieri, sì!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *