Guida pratica ad Hong Kong

Stai pensando di organizzare il tuo primo viaggio ad Hong Kong? Ecco per te una guida pratica con tutto quello che devi sapere su questa destinazione.

Storia

La posizione strategica di Hong Kong nel delta del Fiume delle Perle e nel sud della Cina ne ha fatto una delle città più fiorenti e cosmopolite del mondo.

Hong Kong è nata quando il governo della dinastia Qing cinese fu sconfitto nella prima guerra dell’oppio nel 1842 e cedette l’isola di Hong Kong alla Gran Bretagna. Nell’arco di 60 anni, Kowloon, i Nuovi Territori e le 235 Isole circostanti furono anch’essi lasciati alla Gran Bretagna.

Tuttavia, la storia degli oltre 1100 chilometri quadrati di Hong Kong risale a molto prima degli eventi della dinastia Qing. Mentre esplori il variopinto patrimonio della città, scoprirai storie di potenti clan, pirati e commercianti europei.

Secondo il principio di “un paese, due sistemi“, Hong Kong è diventata una regione amministrativa speciale della Repubblica popolare cinese il 1 ° luglio 1997. Questo accordo consente alla città di godere di un elevato grado di autonomia, compreso il mantenimento del suo sistema capitalista, sistema giudiziario indipendente e stato di diritto, libero scambio e libertà di parola.

Hong Kong
Hong Kong

Timeline

700 a.C.Le comunità di pescatori aborigeni creano comunità galleggianti
50 a.C.La Cina assorbe l’intera regione
960 – 1500 d.C.I clan costruiscono villaggi fortificati per proteggersi da banditi e pirati
1514I commercianti portoghesi costruiscono una base a Tuen Mun.
Inizio 1800I mercanti inglesi commerciavano oppio in cambio di sete cinesi, argento, spezie e tè.
1840-42La Guerra dell’Oppio porta la Cina a cedere l’isola di Hong Kong alla Gran Bretagna
1860La penisola di Kowloon e l’isola di Stonecutters sono cedute alla Gran Bretagna
1898I nuovi territori sono affittati alla Gran Bretagna per 99 anni; la colonia diventa un’importante porto commerciale
1910Viene completata la ferrovia Kowloon-Canton fino al confine con la Cina
1911-1949I rifugiati in fuga dalle turbolenze politiche e dalla guerra nella Cina continentale aumentano la popolazione di Hong Kong
1941-45Occupazione giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale
1950-1970Gli immigrati dalla Cina creano industrie tessili e di produzione leggera in forte espansione; le merci “Made in Hong Kong” vengono esportate in tutto il Mondo.
1980Hong Kong diventa un centro finanziario internazionale e si unisce alle prime 10 economie del Mondo
1984Cina e Gran Bretagna firmano la Dichiarazione congiunta sino-britannica sul futuro di Hong Kong
1 Luglio 1997Hong Kong diventa una regione amministrativa speciale della Repubblica popolare cinese
1998L’aeroporto internazionale di Hong Kong apre a Chek Lap Kok ed è nominato uno dei dieci migliori successi nel settore dell’edilizia nel XX secolo
2008Hong Kong è il co-conduttore degli eventi equestri dei Giochi olimipici e paraolimpici del 2008
2011Quattro festival di Hong Kong, tra cui il Cheng Chau Bun Festival, Tai O Deities Parade, Tai Hang Fire Dragon Dance, Yu Lan Ghost Festival della Hong Kong Chiu Chow Community sono stati inclusi nella terza lista nazionale della cultura immateriale della Cina nell’ambito di una convenzione UNESCO

Geografia

Posizionata alla foce del delta del Fiume delle Perle, sulla costa del sud della Cina, la posizione geografica di Hong Kong come gateway tra l’est e l’ovest ne ha fatto un centro attraente per il commercio internazionale.

Come riflesso di questo, il cuore della città del mondo asiatico è sempre stato il vivace e bellissimo Victoria Harbour.

La zona di Hong Kong con 1.104 km quadrati comprende l’isola di Hong Kong, che si trova a sud del porto, la penisola di Kowloon, che forma le sue sponde settentrionali, i nuovi territori a nord di Kowloon, che si estendono fino alla Cina continentale, e più di 200 isole periferiche, compresa l’isola di Lantau, dove si trova l’aeroporto internazionale di Hong Kong.

Hong Kong
Hong Kong

Lingua e cultura

Hong Kong può principalmente ringraziare la sua storia coloniale e il suo porto internazionale per la ricca miscela di culture che gli conferiscono il suo carattere unico.

Mentre la maggior parte della popolazione della città è di lingua cinese, semplicemente passeggiare per le strade ti esporrà a un miscuglio di lingue asiatiche ed europee.

Cinese

Il cantonese, un dialetto minoritario della Cina continentale, è parlato dall’88% della popolazione di Hong Kong.

Nondimeno, sono presenti anche altri dialetti cinesi, come Hakka, Taishanese e Teochiu, come è ovvio il mandarino – dialetto ufficiale della Cina, che è diventato più diffusamente parlato a Hong Kong dalla riunificazione nel 1997.

Inglese

Dall’insediamento di Hong Kong come porto coloniale, attraverso il suo periodo come centro manifatturiero e fino al suo attuale ruolo di centro finanziario internazionale, la popolazione della città ha sempre guardato verso l’esterno.

Di conseguenza, l’inglese è ampiamente parlato.

Oggi è la lingua più diffusa nei settori governativo, economico e turistico.

Tutti i segnali ufficiali e gli annunci sui trasporti pubblici, così come la maggior parte dei menu, sono bilingue.

Come visitatore, ci si può aspettare di incontrare problemi minimi di comunicazione in inglese poiché la maggior parte dei tassisti, venditori, impiegati dell’industria turistica e della polizia hanno raggiunto livelli competenti nella lingua.

Multiculturalismo

Il modo con cui queste lingue e dialetti coesistono riflette l’alto livello di tolleranza culturale a Hong Kong, dove molteplici chiese cristiane condividono lo spazio con le casate cinesi; templi buddisti, taoisti e sikh; moschee e sinagoghe.

Inoltre, la presenza di culture antiche e durature in una società che ha dovuto adattarsi costantemente al cambiamento ha creato una cultura contemporanea unica che è una vera miscela di tradizione e innovazione.

Hong Kong è dove vedrai gli uomini anziani giocare a giochi da tavolo cinesi antichi su tavolette digitali, dove il Natale viene celebrato con lo stesso fervore del capodanno cinese e dove grattacieli all’avanguardia sono progettati in accordo con i maestri del feng shui .

Hong Kong
Hong Kong

Clima

Stagioni

Hong Kong ha un clima sub-tropicale con stagioni distinte. Gli unici eventi meteorologici prevedibili che potrebbero avere un impatto significativo sui tuoi piani di viaggio sono i tifoni.

La stagione dei tifoni inizia a maggio e termina a novembre. Quando si avvicina un tifone, gli avvertimenti vengono trasmessi in televisione e radio. Ci sono vari gradi di segnali di allarme emessi dall’Osservatorio di Hong Kong, ma quando il segnale 8 è attivo, la maggior parte delle aziende e dei negozi chiudono e i voli possono essere cancellati.

C’è un sistema di avviso separato per forti piogge.

È possibile trovare aggiornamenti meteo dettagliati per le attrazioni turistiche sul sito Web di Hong Kong Weather Information for Tourists.

Mentre sei a Hong Kong, puoi anche comporre il numero 1878 200 e premere “3” per l’inglese per verificare l’ultima situazione.

Cosa aspettarsi dalle stagioni di Hong Kong

Primavera (da marzo a maggio)

La temperatura e l’umidità aumentano. Le serate possono essere fresche.
Temperatura media: 17 ° C – 26 ° C

Estate (da giugno ad agosto)

Caldo, umido e soleggiato, con occasionali rovesci e temporali. La temperatura può superare i 31°C, ma alti livelli di umidità possono far sentire ancora più caldo.
Temperatura media: 26 ° C – 31 ° C

Autunno (da settembre a novembre)

Ci sono piacevoli brezze, un sacco di sole e temperature confortevoli. Molte persone considerano questi i migliori mesi dell’anno per visitare Hong Kong.
Temperatura media: 19 ° C – 28 ° C

Inverno (da dicembre a febbraio)

Fresco, asciutto e nuvoloso, con fronti freddi occasionali. La temperatura può scendere sotto i 10°C nelle aree urbane.
Temperatura media: 12 ° C – 20 ° C

Hong Kong
Hong Kong

Visti

I visitatori della maggior parte dei Paesi possono entrare a Hong Kong senza visto per periodi da sette a 180 giorni, a seconda della nazionalità.

Carte di credito

La maggior parte dei negozi di Hong Kong accetta le principali carte di credito; tuttavia, nei mercati all’aperto, la maggior parte dei venditori prende solo contanti.

Tasse

Tutti i prodotti, diversi dall’alcol e dal tabacco, sono esentasse.

Tuttavia, tutte le attività commerciali a Hong Kong applicheranno una tassa minima di HK $ 0,50 per ogni busta di plastica fornita ai clienti al fine di ridurre i rifiuti.

Orari di apertura

Gli orari di apertura variano da azienda ad azienda, ma ecco una guida approssimativa:

La maggior parte degli uffici aprirà dalle 9:00 alle 18:00 o più a lungo dal lunedì al venerdì, a seconda del tipo di attività. Molti apriranno anche dalle 9:00 alle 13:00 il sabato.

Le principali banche sono aperte dalle 9:00 alle 17:00 nei giorni feriali e dalle 9:00 alle 13:00 il sabato.

I negozi al dettaglio sono aperti tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00, anche se quelli nelle zone commerciali più famose come Causeway Bay e Tsim Sha Tsui rimarranno aperti fino alle 21:30 o anche più tardi, specialmente nei fine settimana. Molti negozi a Hong Kong rimangono aperti tutti i giorni dell’anno, tranne i primi due giorni del capodanno cinese.

I ristoranti tendono a rimanere aperti fino alle 23:00, mentre i bar e i club chiuderanno nelle ore piccole, con molti di loro che operano tutta la notte, in particolare nei centri della vita notturna come Lan Kwai Fong e Wan Chai.

Hong Kong
Hong Kong

Accesso ad Internet

Il servizio Wi-Fi è disponibile presso l’aeroporto internazionale di Hong Kong, alcuni edifici governativi incluse le biblioteche pubbliche e tutte le stazioni MTR.

È possibile accedere a Internet gratuitamente in molte caffetterie della città e nel Business InfoCentre dell’Hong Kong Trade Development Council.

Corrente elettrica

La tensione elettrica standard di Hong Kong è di 220 volt CA, 50 Hz.

La maggior parte dei bagni degli hotel dispone anche di prese per 100 volt, ma in caso contrario, è necessario un trasformatore per qualsiasi elettrodomestico o apparecchiatura elettrica.

La maggior parte delle prese elettriche di Hong Kong ha un connettore a tre punte di tipo inglese.

È possibile acquistare un adattatore economico per le apparecchiature elettriche nella maggior parte dei negozi di alimentari.

Hong Kong
Hong Kong

Moneta

La moneta di Hong Kong è il dollaro di Hong Kong (HKD), che è ancorato al dollaro USA ad un tasso di circa 7,8 HKD a 1 USD, anche se i tassi di cambio possono fluttuare leggermente.

Mentre le monete sono emesse dal governo, è interessante notare che la questione delle banconote di Hong Kong è condivisa tra tre banche commerciali: HSBC, Standard Chartered Bank e Bank of China.

Banconote
$10verde o viola (la nota viola è emessa dal governo)
$20blu scuro o azzurro (vecchio o nuovo)
$50viola o verde (vecchio o nuovo)
$100rossa
$500marrone
$1000gialla
Monete
10cin bronzo, circolare, piccola
20cin bronzo, circolare con bordi ondulati, piccola
50cin bronzo, circolare, media
$1in argento, circolare, sottile, grande
$2in argento, circolare con bordi ondulati, grande
$5in argento, circolare, spesso, grande
$10in bronzo e argento, circolare, medio

Cambio

Puoi scambiare la tua valuta con dollari di Hong Kong presso qualsiasi emittente di moneta autorizzata.

All’aeroporto internazionale di Hong Kong, i banchi di cambio sono aperti dalla mattina presto fino a tarda notte e molti situati all’interno della città rimangono aperti fino a sera.

Gli sportelli automatici sono diffusi e funzionano 24 ore.

I tassi di cambio oscillano ogni giorno a seconda dei mercati valutari.

Convertitore di valute di yahoo: finance.yahoo.com/currency-converter/

Fuso orario

Hong Kong è situata sul fuso orario +8 UTC/GMT.

Rispetto all’Italia, quindi, è avanti di 7 ore che diventano +6 quando è in vigore l’ora legale.

barra aereo

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

(function(d, s, id) { var js, tjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “https://www.tinaba.com/tinabaLikeWidget/tinabalike.js”; tjs.parentNode.insertBefore(js, tjs); }(document, ‘script’, ‘tinaba-like’)); Like me!

8 Replies to “Guida pratica ad Hong Kong”

  1. Non ho in programma un viaggio a Hong Kong a breve, ma trovo questa guida utilissima: hai messo in un posto unico tutte le informazioni necessarie per chi stesse prendendo in considerazione una vacanza. In particolare mi piace sempre molto essere informata sugli aspetti climatici perché non amando in particolare il caldo e l’estate, sicuramente sceglierei i mesi più freschi (o comunque quelli con meno umidità).
    Buon weekend 😍

  2. Questa estate il mio capo ci aveva parlato di un possibile viaggio di lavoro a Hong Kong. Mi si sono illuminati gli occhi! Purtroppo poi probabilmente non se ne farà più nulla me io nel frattempo mi salvo il tuo articolo ricco di informazioni. Il periodo dovrebbe essere da dicembre in poi e noto che farà freddino. Ma le temperature non mi fermano e spero proprio che alla fine questo viaggio si farà veramente!

    1. Simona mi fa davvero piacere che questo genere di articolo ti piaccia! Sono le informazioni che cerco sempre prima di partire ed ho pensato di iniziare a condividerle perchè credo che possano essere utili a molti. Hong Kong è una città abbastanza umida e ti dirò che in estate il caldo è stato davvero insopportabile. In inverno, quindi, non avrai alcun problema a girare! Un cappotto e via…

  3. Avevamo previsto uno stop over ad Hong Kong per il nostro viaggio in Australia, poi abbiamo preferito altro… però la voglia di visitare questa città mi è rimasta… mi segno tutte le info 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *