Lucchetto TSA per viaggi negli USA: cos’è e come funziona?

Copertina articolo informativo su Lucchetto TSA

Se hai in programma un viaggio negli Stati Uniti, devi necessariamente avere un bagaglio con lucchetto TSA. Scopriamo insieme tutto quello che devi sapere sul lucchetto TSA per i viaggi negli USA.

Che cos’è il lucchetto TSA?

La sigla T.S.A. sta per Transportation Security Administration, ed è l’ente governativo statunitense preposto alla sicurezza dei trasporti, nato a seguito dei tragici attentati dell’11 settembre 2001.

L’ente governativo ha pensato che fosse opportuno aprire e controllare le valigie di alcuni passeggeri. Per aprirle, però, gli addetti della TSA erano costretti a forzare le chiusure e così facendo rendevano inutilizzabili i bagagli. Puoi ben capire le lamentele che si sono generate.

Per questo è stata trovata una soluzione creando un nuovo tipo di lucchetto: il lucchetto TSA:

Esso si differenzia dagli altri perchè per aprirlo è necessaria una combinazione, esattamente come una cassaforte. Non hai più bisogno della chiave, ma semplicemente della memorizzazione di un codice a 3-4 numeri.

Le autorità degli Stati Uniti possiedono una chiave universale per aprire i lucchetti TSA. In questo modo, se è necessaria un’ispezione, potranno aprire il bagaglio senza creare alcun danno. Dopo l’ispezione viene lasciato un biglietto di notifica all’interno del bagaglio e tutto rimane integro, compreso il lucchetto TSA con la combinazione impostata precedentemente dal proprietario della valigia.

E’ necessario il lucchetto TSA?

Non è obbligatorio, ma è caldamente consigliato.

Se il tuo bagaglio dovrà essere sottoposto a controllo, le autorità statunitensi potranno farlo senza rovinarti le serrature.

In teoria, potresti anche viaggiare se chiudere a chiave la valigia, ma in questo caso le assicurazioni di viaggio non ti rimborserebbero in caso di furto.

Come sapere se il tuo bagaglio ha il lucchetto TSA?

Tutti i nuovi bagagli sono già dotati di lucchetto TSA.

Se vuoi esserne sicuro, basta controllare che accanto alla serratura si trovi la scritta TSA seguita da un numero oppure il simbolo di un rombo rosso.

Foto esplicativa di un Lucchetto TSA
Lucchetto TSA

Dove acquistare un lucchetto TSA?

Nel caso in cui il tuo bagaglio sia vecchio e non abbia il lucchetto TSA, puoi facilmente acquistarlo direttamente in aeroporto.

Il mio consiglio, però, per non incappare in costi extra spropositati, è quello di acquistarlo prima della partenza per esempio su Amazon.

Articolo consigliato: Come richiedere l’ESTA per gli Stati Uniti?

Come si imposta la combinazione del lucchetto TSA?

Il lucchetto TSA appena acquistato è aperto e ha una serie di numeri di sblocco impostata di default su 000. Ciò significa che, prima di impiegarlo, lo dovrai programmare.

Prima di tutto dovrai aprire il lucchetto TSA ruotando la coda di 90°. A questo punto premi la coda verso il basso e, sempre tenendo premuto, fai girare le rotelline per impostare la nuova combinazione.

Una volta terminata l’operazione, ricordati di memorizzare in un posto sicuro il codice a 3 cifre per non dimenticarlo al momento del tuo arrivo a destinaizone.

Una volta che avrai svolto queste operazioni, sarai pronto ad utilizzare il lucchetto TSA. Ruota la coda in senso antiorario finché non senti uno scatto. A quel punto il lucchetto è programmato e pronto per essere chiuso.

Questa procedura vale per i lucchetti TSA esterni al bagaglio. Le valigie con il lucchetto già integrato hanno una procedura abbastanza simile che troverai indicata su un foglio al momento dell’acquisto.

Nel caso non ricordi dove le hai messe, ti lascio qui di seguito i link delle principali marche:

Nel malaugurato caso in cui ti scordassi il codice dopo averlo già impostato, dovrai necessariamente rivolgerti ad un centro assistenza autorizzato.

Ti è stato utile questo articolo?

Barra Aereo

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *