Palazzo Reale di Bangkok, il must della città thailandese

Se ti rechi in Thailandia per la prima volta, una visita al Palazzo Reale di Bangkok è uno dei must che non ti puoi assolutamente perdere.

Il Palazzo Reale di Bangkok era il luogo da cui tutto il Paese era governato per un periodo di quasi 150 anni ed ha visto susseguirsi ben 10 re.

Il palazzo rappresenta uno dei maggiori monumenti dell’architettura thailandese e questo è uno dei motivi principali per cui attira ancora milioni di visitatori da tutto il Mondo.

Questa guida ti aiuterà a preparare tutto ciò che devi sapere per la tua visita a questo magnifico monumento.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Palazzo Reale di Bangkok: un po’ di storia

La costruzione del Palazzo Reale di Bangkok venne iniziata nel 1782 er ordine del re Phutthayotfa Chulalok (Rama I) dopo aver preso la corona dal re Taskin di Thonburi. Egli voleva una nuova capitale per la sua nuova dinastia, la dinastia Chakri.

All’inizio il palazzo era costruito interamente di legno, ma, in seguito, le strutture in legno vennero sostituite da mattoni recuperati dalla città di Ayutthaya.

Al completamente, nel 1785, il re tenne una tradizionale cerimonia di incoronazione.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

È diviso in quattro cortili principali: la Corte Esterna, la Corte Centrale, la Corte Interna e il Tempio del Buddha di Smeraldo.

Ogni cortile ha le proprie funzioni definite da leggi e tradizioni. La Corte Esterna contiene uffici reali, ministeri statali, il Tempio del Buddha di Smeraldo e la cappella reale. All’interno della corte di mezzo ci sono le sale cerimoniali del re ed i più importanti dipartimenti dello Stato. All’estremità meridionale del complesso, si trova, invece, la corte interna, riservata alle sole donne ed ospitava l’harem del re.

Durante il suo regno, il re Phutthaloetla Naphalai (Rama II) espanse il palazzo verso Sud, aumentando la superficie totale da 213.674 metri quadrati a 218.400 metri quadrati.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Nel corso della storia, ci sono state numerose aggiunte al palazzo come Palazzo Dusit e il Palazzo Phaya Thai. La fine della monarchia assoluta thailandese ebbe luogo nel 1932 quando una rivoluzione eliminò il vecchio sistema di governo a favore di una monarchia costituzionale, simile al Regno Unito.

Oggi, il palazzo non è solo un’attrazione turistica ed un museo, ma viene ancora utilizzato dal re per cerimonie particolari.

Come raggiungere il Palazzo Reale di Bangkok?

Prendi la BTS e scendi alla fermata Saphan Taksin. Da lì scendi verso Sathorn pier (Central Pier) situato proprio sotto la stazione. Al molo puoi scegliere tra la tourist boat o la local boat.

Le barche per turisti (“tourist boat“) hanno una coda separata marcata da frecce blu. L’unico tour che ti consiglio di acquistare è quello del costo di 40 Bath (viaggio di sola andata).

Se, invece, preferisci le barche tradizionali (“local boat“) prendi solo quelle che hanno la bandiera arancione, verde o nessuna. Compra il biglietto da 15 Bath e scendi al Tha Chang pier (pier N9).

Una volta arrivato, esci e prosegui dritto, seguendo un muro bianco, fino ad arrivare all’entrata del palazzo.

Fai attenzione perchè ci saranno truffatori che cercheranno di convincerti che il Palazzo Reale è chiuso per vari motivi e proveranno a venderti uno dei loro tour in un altro tempio o per la città a basso costo. Il modo migliore per gestirli è ignorarli completamente e proseguire diritto.

Ti sconsiglio di raggiungere il Palazzo Reale di Bangkok in tuk-tuk o taxi perchè il traffico infernale della città potrebbe farti impiegare anche delle ore!

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Palazzo Reale di Bangkok: gli orari di apertura e biglietti

Il Palazzo Reale di Bangkok è aperto tutto l’anno, tranne in alcune determinate situazione (come nell’Ottobre 2017 per la morte del re Bhumibol Adulyadej).

Gli orari di apertura sono dalle 8:30 alle 15:30.

Il biglietto costa circa 500 baht  per gli stranieri ed è gratuito per i cittadini thailandesi.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Consigli per l’abbigliamento

Poiché il Palazzo Reale di Bangkok ed il Tempio del Buddha di Smeraldo sono i luoghi più sacri di tutta la Thailandia, viene applicato un rigoroso codice di abbigliamento.

Gli uomini sono tenuti ad indossare pantaloni lunghi e maglia con le spalle coperte.

Per le donne sono abbastanza più rigidi: bisogna avere tassativamente le gambe coperte fino alla caviglia e le maniche lunghe.

All’interno del palazzo è possibile noleggiare all’ingresso dei pantaloni lunghi, ma, se proprio ne hai bisogno, ti consiglio di farlo all’esterno (poco prima dell’entrata) dove i prezzi sono decisamente più bassi. 

Indicativamente i prezzi sono di 150 Bath (di cui 100 di deposito), quindi, alla fine il noleggio ti è costato solamente 50 Bath.

Se puoi, però, evita di ricorrere al noleggio ed arriva preparato: indossa dei pantaloni leggeri e porta nello zaino un maglione per coprire le braccia!

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Palazzo Reale di Bangkok: cosa vedere?

Ricco di siti storici e reliquie, il Palazzo Reale di Bangkok offre innumerevoli aneddoti e storie. 

Di primo impatto ti sembrerà di perderti e di non sapere da dove iniziare, ma non temere ti aiuterò con qualche consiglio.

Sale di ricevimento reali

Questa parte del palazzo, con i suoi straordinari interni, è spesso utilizzata per importanti cerimonie come le incoronazioni ed i ricevimenti.

I turisti possono visitare la Grand Palace Hall (Chakri Maha Prasat) o lo spazioso salone con interni in stile europeo.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

C’è anche la Sala Dusit, valutata come il miglior esempio di questo stile di architettura. Per non parlare di un museo pieno di informazioni sul restauro, modelli in scala del palazzo ed anche numerose immagini del Buddha.

Wat Phra Kaew

Wat Phra Kaew, o Tempio del Buddha di Smeraldo (ufficialmente conosciuto come Wat Phra Sri Rattana Satsadaram), è considerato uno dei più importanti templi buddisti di tutta la Thailandia.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

All’interno di questo tempio il monumento più simbolico è il Phra Kaew Morakot (il Buddha di Smeraldo), un’immagine del Buddha accuratamente scolpita da un blocco di giada.

Si tratta dell’immagine del Buddha che medita nello stile della scuola Lanna.

Purtroppo, all’interno non è possibile effettuare nè foto nè riprese video, quindi potrai semplicemente goderti la visita.

La statua sembra fatta d’oro, ma in realtà è realizzata in giada ed è alta circa 45 centimetri. Le origini sono alquanto ignote: secondo alcuni, fu realizzata in India nel 43 a.C., per altri, invece, a Chang Rai nel XV secolo.

Nel tempio la troverai collocata su un altare dorato ed accuratamente protetta da una teca di vetro.

L’unica persona che si può avvicinare alla statua è il re in persona, che  3 volte l’anno provvede a cambiare le vesti alla statua.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Gli abiti del Buddha

Ad ogni cambio di stagione il Re della Thailandia presiede la cerimonia del cambio di abito del Buddha di Smeraldo ed è l´unico mortale che può toccare la statua.

Le stagioni sono tre in totale: per la stagione delle piogge la veste è oro e azzurro, per la stagione calda la veste è in oro e diamanti, mentre per quella fredda la veste è solo in oro.

Bangkok Day 2
Gli abiti del Buddha

Le creature mitologiche

Gli edifici del Gran Palazzo Reale sono sorvegliati da moltissime statue che richiamano figure mitologiche.

Ci sono le “kinaree“: metà donne, metà cigni che sorvegliano l’entrata del Prasat Phra Thep Bidon.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Gli “yaksha“sono orchi e giganti della mitologia indù che sono i custodi del Wath Phra Kaew.

Gli “hanuman” sono, invece, delle divinità-scimmie che si trovano al Prasat Phra Thep Bidon.

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Alcuni consigli

Ricordati di rimanere idratato. Il caldo di Bangkok in estate può facilmente raggiungere fino a 32 gradi, combinato con il  gran numero di persone all’interno del palazzo, può diventare un po’ problematico, quindi è sempre bene avere con sé una bottiglia d’acqua.

All’interno palazzo, c’è molta ombra, quindi approfittane ogni volta che ne hai bisogno.

In alcune aree sacre del palazzo, ti verrà chiesto di togliere le scarpe, quindi è meglio non indossare quelle più costose. Anche se i furti sono rari, è sempre bene non rischiare!

Bangkok Day 2
Palazzo Reale di Bangkok

Ti consiglio un tour!

Se vuoi visitare il Palazzo Reale di Bangkok con l’ausilio di una guida che ti aiuterà nella visita e ti racconterà tutti gli annedoti di questo palazzo, ti consiglio il tour offerto da Musement.

Ti piacerebbe visitare il Palazzo Reale di Bangkok?

Disclaimer: questo è un post sponsorizzato ed è stato scritto in collaborazione con Musement. Come sempre, tutte le opinioni sono mie e imparziali.

barra_aereo_w8my07

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter e di mettere Mi Piace alla pagina Facebook di Viaggiando A Testa Alta per restare aggiornato su tutti i miei prossimi articoli e spostamenti.

Kiss Kiss,

Cassandra

#ViaggiandoATestaAlta

4 Replies to “Palazzo Reale di Bangkok, il must della città thailandese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *